Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Corso Adattamento Dialoghi, come scegliere!

Sempre più persone mi chiedono consiglio, chiedendomi quale Corso Adattamento Dialoghi scegliere.

In passato avevo scritto un decalgo su come scegliere il miglior corso di doppiaggio. Sono davvero contento, che molte persone mi abbiano scritto segnalandomi che grazie alle mie indicazioni, hanno potuto scegliere al meglio ed evitare corsi improvvisati-raccatta soldi, che fanno perdere tempo e non preparano concretamente al lavoro.

Un buon Corso Adattamento Dialoghi deve avere delle caratteristiche ben precise, che con il tempo ho verificato sul campo.

Sia chiaro che questo articolo non nasce per una questione di marketing per farti comprare il mio corso on-line. Ovviamente sarò felice se tu vorrai farlo ( 🙂 ), perché è il primo e unico in Italia, ma se cerchi un Corso Adattamento Dialoghi dal vivo a Torino a Roma o a Milano, ecco le caratteristiche che deve avere:

 CORSO ADATTAMENTO DIALOGHI
DECALOGO!

corso adattamento dialoghi Roma

Corso Adattamento Dialoghi Roma, Torino, Milano

  1. Il Corso deve avere un numero di partecipanti inferiore a 10. Ovviamente più gente c’è meno attenzione riceverai!! Ogni lezione deve durare almeno 1 ora e mezza.
  2. Deve svolgersi nell’arco di diversi mesi, almeno 3, per poter affrontare tutti gli argomenti e interiorizzarli.
  3. Deve essere svolto da Adattatori Dialoghisti professionisti. Evita i corsi di docenti, professori (anche rinomati) universitari o traduttori che parlano di traduzione cinematografica! Il corso deve essere pratico, non teorico! Alla fine del corso di adattamento dialoghi devi poter essere in grado di lavorare.
  4. Devi svolgere dei compiti, quindi adattare su diversi prodotti: film, documentari, cartoni (di vari tipi), telefilm ecc ecc. I compiti devono essere corretti da un professionista.
  5. Chiedi il nome di almeno 2 persone che uscite dal corso abbiano iniziato a lavorare. I corsi improvvisati non creano professionisti.
  6. Devi poterti confrontare con diversi professionisti. Così come in sala di doppiaggio avrai diverse teste a cui rispondere, anche durante il Corso dovrai avere il parere di differenti doppiatori e direttori.
  7. Si deve aver la possibilità di assistere a dei turni di doppiaggio, per vedere dal vivo, in sala, come si lavora su un copione finito. Solo così si possono capire le problematiche e le tempistiche tipiche del mondo del lavoro
  8. Bisogna avere accesso a materiale video, audio e file di riferimento. In alcuni corsi si parla tanto e alla fine non rimane nulla in mano su cui lavorare.
  9. Chiedi se è necessario conoscere una lingua in particolare. Sappi che NON è obbligatorio conoscere alcuna lingua straniera per poter diventare un buon dialoghista. Nei miei corsi si lavora su testi in inglese, francese, cinese, e arabo!!!
  10. Il Corso di Adattamento Dialoghi deve essere progressivo, attivo e strutturato e deve poter crescere e migliorarsi settimana dopo settimana, quindi chiedi se hanno un programma o vanno a spanne.

 

Questi punti sono solo i più importanti, ci sono tanti altri dettagli che fanno la differenza tra un vero Corso Adattamento Dialoghi e una perdita di tempo.

Io consiglio anche di appoggiarsi ad un libro di testo che dia dei precisi consigli tecnici, per poter sempre ripassare o riprendere argomenti che non sono molto chiari.

Per il mio corso dal vivo utilizzo lo stesso ebook che è disponibile nel corso online, che contiene tutto quello che insegno in aula.

 Buona scelta 😉